Home >> Approfondimenti

Salute e benessere

Dalla cura, alla prevenzione, al benessere. I nuovi approcci della medicina.

Storicamente, la medicina si basa sulla diagnosi e la cura delle malattie. Fino alla generazione precedente alla nostra, si andava dal dottore quando non si poteva proprio più “farne a meno”. Potrà sembrarci preistoria, ma nel secolo scorso le aspettative di vita erano ancora abbastanza ridotte e gli sforzi si concentravano sull’obiettivo di “far vivere il più a lungo possibile” le persone colpite da malattia.
Negli ultimi decenni si è assistito ad un cambiamento sostanziale di prospettiva: la vita media si è allungata rapidamente, molte malattie si sono cronicizzate richiedendo l’intervento del sistema sanitario nazionale. In seguito, l’interesse per la prevenzione – pensiamo ai famosi “screening” destinati a soggetti a rischio nelle diverse fasce d’età – mirava soprattutto a ridurre i costi complessivi del sistema.

Nel periodo ancora successivo, quello che stiamo vivendo, lo Stato si sta via via ritirando – per questioni economiche – dagli ambiti meno critici, concentrando le proprie risorse esclusivamente sulla gestione dei grandi rischi. L’esteso ambito di intervento rappresentato dalla prevenzione delle patologie e dal mantenimento del benessere è oggi sostanzialmente sempre più lasciato all’iniziativa privata. Questo avviene proprio quando, a fronte di importanti correlazioni ormai conclamate, si riconosce il profondo nesso tra alterate condizioni di equilibrio psicofisico, elevati livelli di stress, mancata aderenza ai comportamenti consigliati e l’insorgere di disturbi e patologie anche rilevanti. Un esempio per tutti è la crescente attenzione nei confronti delle intolleranze alimentari, cause fino ad oggi insospettabili di fastidiosi disturbi come il mal di testa. Altro problema tipico, le infiammazioni a carico dell’apparato muscolo-scheletrico, spesso determinate da errate posture o movimenti ripetuti sul luogo di lavoro. Anche il soprappeso, da troppi ancora oggi considerato mero problema estetico, è un’ipoteca significativa per la salute a medio-lungo termine.

Comune difficoltà sperimentata da molti è avvalersi di servizi (ad esempio, di fisioterapia riabilitativa in seguito un intervento) presso strutture pubbliche con lunghissime liste d’attesa. Il rischio è di riuscire ad accedere quando ormai l’utilità della terapia è venuta meno.

Il privato si trova quindi nella necessità di gestire da sé i propri disagi, che magari non rappresentano vere e proprie patologie ma che concorrono a ridurre la qualità complessiva della vita. Una possibile soluzione? Affidarsi a un referente esperto come Ethos, che dispone di ambulatori specializzati – fisioterapia, osservatorio sulle intolleranze alimentari e dietologia - per affrontare le difficoltà con approcci sistematici e metodologie comprovate, in grado di individuare le cause e proporre adeguate soluzioni.
Con il proprio programma Prevenzione e Salute, Ethos mette a disposizione dei singoli una serie di consigli e interventi mirati per verificare le condizioni generali di benessere e attivare un efficace sistema di prevenzione. Il tutto a costi contenuti, ormai paragonabili a quelli delle strutture pubbliche. Provare per credere!

Torna alla sezione



© Ethos Srl